Diventare DJ: quali sono le opportunità per questi intermittenti dello spettacolo?

Bisogna essere persistenti, Per diventare un DJ professionista. Ci sono molti candidati, ma pochi eletti, che riescono davvero a farsi un nome nel settore e a raggiungere il successo internazionale. Ottenere lo stato di intermittente dello spettacolo permette di beneficiare di vantaggi sociali ed evita di vivere nella precarietà.

Il lavoro di Disc Jockey con stato intermittente nello show business

Molti giovani sognano di diventare DJ famosi, ma in realtà sono pochissimi i candidati che riescono a farcela. Diventare dj è un’attività artistica perché non è facile farsi un posto al sole. I club e le discoteche spesso preferiscono utilizzare un dilettante di talento che costa meno e che è meno irascibile di un DJ star. Per evitare di lavorare in condizioni precarie e senza copertura previdenziale, dovreste cercare di ottenere uno stato di showman intermittente, in quanto questo vi permette di beneficiare di alcuni vantaggi, come la possibilità di ricevere un’indennità giornaliera quando non lavorate per un certo periodo di tempo. È difficile fare una serie di contratti ed è comune per un dj alle prime armi che non sa cosa significhi essere una celebrità ritrovarsi senza attività per diversi mesi alla volta.

Lo stato intermittente dello spettacolo

Quando si vuole fare il DJ, bisogna essere consapevoli fin dall’inizio che si tratta di una vocazione difficile e che pochi candidati raggiungeranno l’apice della gloria. Infatti, diventare DJ significa essere alla ricerca di un possibile contratto di lavoro ed essere sicuri di avere fretta di trovare un lavoro. Per beneficiare dello stato di showman intermittente, è necessario essere in grado di giustificare 507 ore di lavoro nell’arco di dodici mesi e il lavoro deve necessariamente essere in campo artistico. Al termine di un pagamento, il DJ riceve un AEM – Attestation Employeur – o un GUSO – le Guichet Unique du Spectacle Occasionnel. Questo può essere rilasciato da un individuo o da un’associazione che ha coinvolto e pagato un artista.

La vita di un artista sinonimo di precarietà

Praticare un’attività artistica come quella di dj significa per molti candidati una fine difficile per mesi o anche diversi mesi di vita in condizioni precarie. Le professioni artistiche sono generalmente una storia di passione. Mescolare la musica, animare, far vibrare le folle e parlare con loro non è dato a tutti e inoltre bisogna prestare un’attenzione permanente ai propri giradischi.

Exit mobile version